Skip to content

A che punto è il VoIP nella P.A. ?

10 novembre 2011

Sono tempi di crisi questi…

Il debito pubblico italiano è alle stelle, la classe politica del tutto inadeguata, lo spettro del default aleggia sulle nostre teste minacciando le nostre vite, il nostro benessere e l’avvenire dei nostri figli.

Eppure se ognuno facesse la sua parte con onestà e competenza molte cose potrebbero rapidamente migliorare e sarebbe un bene per tutti.

Ma questo è un blog tecnologico ed io mi chiedo : cosa può concretamente fare la tecnologia per aiutare l’economia? A mio parere molto.

Prendiamo spunto da questa circolare che riguarda la diffusione del VoIP nelle scuole pubbliche italiane : Monitoraggio sull’utilizzo del VoIP.

E’ un documento del 2009 che – riferendosi agli obblighi normativi previsti dalla Legge Finanaziaria del 2008 circa l’impiego del VoIP nella P.A. e negli istituti di istruzione di ogni ordine e grado – impone alle amministrazioni scolastiche di comunicare semestralmente quanta parte delle loro comunicazioni è progressivamente migrata alla tecnologia VoIP.

Si parte dall’assunto ormai acclarato che per la P.A. così come per qualunque azienda è possibile dare un taglio netto ai costi telefonici e di comunicazione in generale sfruttando una tenologia matura e di semplice implementazione.

Il Voice over IP (VoIP) appunto.

Nella mia attività di consulente ICT per molti Istuti Scolastici ed Enti Pubblici non perdo mai occasione per caldeggiare l’introduzione – anche graduale – di questa formidabile tecnologia arrivando anche a proporre prove sul campo completamente gratuite.

Proprio grazie all’ impegno profuso (solo parzialmente ricompensato in termini economici) sono riuscito in tre Istituti Scolastici della  mia regione a realizzare altrettante infrastrutture VoIP.

I risultati ottenuti sono molto incoraggianti.

A titolo di case of study voglio riportare un documento che descrive i (notevoli) benefici economici di cui ha potuto beneficiare uno dei suddetti istituti scolastici.

Leggendolo scoprirete come sia stato possibile risparmiare – in un sol colpo – ben 4.200 euro all’anno:

Naturalmente è nello spirito di questo blog stimolare la discussione e condividere le esperienze percui invito tutti – operatori, tecnici ed utilizzatori finali – a commentare l’articolo riportando esperienze analoghe ed ancora più interessanti.

Vi aspetto…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: